Recensione 4.

Ho scoperto questa raccolta di poesie e fotografie grazie alla pagina Instagram creata appositamente e me ne sono subito innamorata.
Tutto ciò che queste due ragazze hanno scritto e colto tramite immagini, parlano ai sentimenti nascosti, ai cuori in pena, alle emozioni che non sappiamo come esternare nel modo più appropriato, alla bellezza e struggimento della vita e dell’amore, ed è qualcosa di veramente bello ed unico.
Riuscire ad entrare nel cuore del lettore è a parer mio una delle cose più difficile eppure loro lo rendono così facile.
Mi sono sentita accolta, trasportata, capita e letta dentro. Grazie.

Recensione 3.

…dovremmo pensare ad iniziative del genere, fra le altre cose.

Ho acquistato questo libro a partire dalla sua descrizione, già di per sé interessante.
Dopodiché ho potuto finalmente scoprirlo e toccare con mano quanto mi era stato anticipato: parole e immagini si spalleggiano per unirsi nei significati che queste due veicolano, insieme.
Cosa sono le parole senza la loro rappresentazione visiva, concreta? E cosa sono le immagini senza che vi si accompagni il dono della parola? Ambedue possono sopravvivere, e anzi sono, scrittura e fotografia, due arti distinte e separate, ma che bello quando due anime si uniscono e danno vita a qualcosa di nuovo, diverso: qualcosa di più.

https://www.amazon.it/COME-SALE-UNA-FERITA-APERTA-ebook/dp/B086SDRYQN

Recensione 1.

Le vostre parole sono importanti, tanto quanto le nostre.

Ecco cosa dite di noi.

Una grande scoperta!
Parole e fotografie che combaciano alla perfezione. Attimi di vita catturati da immagini in bianco e nero che assorbono in sé tutte le emozioni e le sensazioni provate nell’istante dello scatto. Lo consiglio vivamente poiché offre la possibilità di seguire un cammino attraverso i sentimenti, belli o brutti che siano, ma profondamente reali.

Grazie.

Poesia e Fotografia 117.

Con la mancanza
delle tue carezze
si è fatta ruvida
la pelle
e pure l’anima.

Rimedia.
M

– Levigami. (2017)
J

GRATIS PER KINDLE UNLIMITED

Poesia e Fotografia 212.

Sono intera
Sono intera
Sono intera.
Lo ripeto e lo ripeto,
come un mantra
all’infinito.
Sono intera, sola, senza te, intera.
È l’amore che ti spezza
che ti crepa
che fa male.
Sei tu.

– Colpevole.

M

– Come mi hai spezzata. Tanto per volta. (2019)
J


https://www.amazon.it/COME-SALE-UNA-FERITA-APERTA-ebook/dp/B086SDRYQN

GRATIS PER KINDLE UNLIMITED

Poesia e Fotografia 196.

Prendo solo i giorni di sole.
Quelli bui li rimando indietro,
mi nascondo dietro le tende,
faccio finta di non essere in casa
quando bussa il corriere.
Quelli senza luce vivili tu,
vivili anche per me.
A te
stanno bene addosso,
una seconda pelle.
A me,
invece,
sono sempre stati stretti.

Prese di coscienza.

M

– A riparo dai tuoi giorni bui. (2018)
J

GRATIS PER KINDLE UNLIMITED

L’Inizio, Il Limbo, La Fine

Ogni relazione che finisce ha tre fasi:
un inizio, un limbo, e una fine.
Il limbo è la parte più difficile,
una linea di mezzo tra
il paradiso che è stato e l’inferno che è,
di vai e vieni, vieni e vai… di ricordi.
E, spesso, è proprio quella in cui
si resta per molto tempo.
La fine di una relazione,
quasi mai coincide con la fine dell’amore.
Quando una relazione finisce,
è proprio lì che comincia il limbo.
La fine arriva quando si riesce
a sgomberare il cuore,
a completare la muta della propria pelle…
A rinascere.
La parola inizio e la parola fine,
per la grammatica,
sono due contrari,
ma non vale lo stesso per la vita,
in cui sono sinonimi.
Dove termina la fine
è lì che comincia un inizio,
che dinanzi a noi si apre,
si spalanca, come un invito tanto atteso.
A noi, il coraggio di accettarlo…
O, se non arriva, quello di auto invitarci.
Dicono che quelle senza invito
siano proprio le feste in cui
ci si diverte di più.

J

L’Inizio
Il Limbo

La Fine